Curling Club Chiasso

dal 1967

Trasferta a Interlaken con alti e bassi

Nel weekend delle finali elite uomini e donne a Flims, che hanno decretato le squadre partecipanti ai prossimi mondiali. I riflettori del Curling Club Chiasso erano invece puntati sulla pista di Interlaken, per lo svolgimento della 22ma edizione del Interlaken Tourismus Turnier. Torneo che ha visto affrontarsi 20 squadre da tutta la Svizzera tra venerdì 17 e domenica 19 febbraio. L'Apéro Team ha partecipato alla competizione con Stefano Fiscalini (lead), Mauro Frigerio (second), Patrick Wälti (third) e Athos Terzi (skip). La prima sfida per i chiassesi è stata contro il CC Engelberg di Antonia Kiser. Partita iniziata con la scoperta e lettura del ghiaccio, perché ogni pista ha le sue velocità e curl (rotazione). I chiassesi hanno sofferto un po' il gioco degli obvaldesi, che all’inizio del 7o e penultimo end avevano un vantaggio di 4 sassi. End giocato molto bene dal CCC, grazie al vantaggio dell’ultimo sasso. Arrivati a quest'ultimo la situazione in casa era di un sasso avversario a punto (ma scoperto) e tre sassi per i nostri. Purtroppo il take out non realizzato con l'ultimo sasso ha decretato la fine della partita. Perché avendo un vantaggio di 5 gli avversari non hanno lasciato costruire e permettere un rientro nell’ultimo end. Malgrado il risultato il gioco proposto dal team di Chiasso non è stato deludente, ma purtroppo alcuni sassi possono pesare molto rispetto ad altri e cambiare il volto a una partita.

Seconda partita contro il team locale ha visto una prestazione del team Apéro più stabile nel front-end (primi giocatori) e back-end (gli ultimi due giocatori). Infatti malgrado la sveglia presto gli avversari non sono mai riusciti ad entrare in partita, lasciando allo skip colpi difficili da realizzare. Grazie alla vittoria e al ottimo risultato il CCC riesce a scalare la classifica del gruppo e generale. Sorpresi del grande balzo in avanti, i nostri devono giocare prima del previsto la terza partita. Avversari del incontro una squadra di Juniores dell’oberland bernese. Inizio di partita molto combattuto e dopo aver marcato i primi due end si sono segnati sul tabellone addirittura tre end nulli (senza marcare sassi), che in un torneo del genere sono molto rari perché non aiutano ai fini della classifica. Dopo questa serie le giovani sono riuscite a scrivere un end da tre e al end successivo una casa da uno perché i chiassesi non sono riusciti a realizzare un take out. Su ghiacci del genere è molto importante essere precisi, perché anche il minimo errore compromette il tiro.

Malgrado la sconfitta il CCC è ancora piazzato bene alla 12ma posizione in classifica generale, tutto è ancora possibile per entrare nei migliori 8 e giocare la quinta partita. La quarta partita è stata contro il Morges-Leissigen e da subito è stata bella combattuta fino all’ultimo end. Durante il quale l'avversario aveva il vantaggio dell’ultimo sasso e il team di Chiasso ha piazzato il suo penultimo sasso a punto, ma molto scoperto. L'avversario ha tentato quindi un take out, sbagliandolo per pochi centimetri. L'ultimo sasso dei nostri doveva entrare in casa per marcare il secondo punto, o fare una guarda, ma forse vista l'emozione è finito lungo. Quindi la vittoria è andata a Morges che non ha sbagliato il secondo tentativo di take out.

Ringraziamo il CC Interlaken per la splendida serata con cabaret, anche se i nostri in parte distratti dal derby di hockey in corso, non hanno apprezzato tutte le barzellette proposte dai membri del club. 

Le finali svizzere hanno decretato la vittoria del team di Baden Regio di Alina Pätz in ambito femminile e il team di Ginevra skippato da Peter De Cruz in ambito maschile. Le finali e altre partite nelle qualifiche sono disponibili su Youtube nel canale della federazione svizzera di curling.

 

La Chicchera