Curling Club Chiasso

dal 1967

Sono aperte le iscrizioni per i corsi Gioventù e Sport (G+S) per il curling. Quest'anno ci saranno solo due corsi base (nessuno in italiano) della durata di 6 giorni.

I corsi saranno a:

  • Engelber OW, dal 4 al 9 settembre 2017 (in tedesco)
  • Champéry VS, dal 11 al 16 settembre 2017 (in francese)

Eventuali interessati sono pregati di contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Tags: ,

Il sorteggio per il primo turno del torneo della giornata del 50mo presso la pista del ghiaccio di Chiasso il 25 marzo ha dato i seguenti accoppiamenti:

Rink 1 : CR4 - Team Lugano
Rink 2 : Bruno Banani - Ascona Fiore
Rink 3 : Soci di sass - Leades + 1
Rink 4 : Ruzasass - Apèro Team
Rink 5 : Sottosopra - Brüt

Il programma della giornata sarà il seguente:

Tags: , ,

Nessuna tripletta per il Team Apéro all'ottava edizione del Trofeo Città di Lugano, organizzato dagli amici del Curling Club Lugano. Edizione questa con alcune novità, al termine della seconda partita giocata nei gruppi è stata stilata la classifica generale e i migliori otto hanno giocato per il Trofeo. Mentre dal nono al sedicesimo rango hanno partecipato alla Coppa Resega. Il torneo si è svolto sull'arco di tre partite da sei end domenica 12 marzo alla Resega di Lugano.

Due su un totale di sedici le squadre del Curling Club Chiasso impegnate nella manifestazione, il Team Apéro (vincitore delle ultime due edizioni) e il Counter Team. Inizio non dei migliori per i detentori del trofeo che hanno pareggiato con il team locale di Lugano Resegadüsc. In tornei come questo ogni end e ogni sasso marcato contano molto per l'economia della classifica generale. Come anche i punti segnati, infatti il pareggio può quasi sicuramente escludere la squadra dal gradino più alto del podio.

Tanti giovani e meno giovani hanno potuto provare questa settimana in varie occasioni a giocare a curling. Quasi 100 persone hanno potuto provare in tre occasioni a scivolare sul ghiaccio di Chiasso. Martedì sera durante il normale allenamento una classe delle scuole medie di Riva S. Vitale con il docente Enrico Rovira hanno indossato per la prima volta gli slide. Giovedì pomeriggio è stato il turno di una classe della CPC (Centro Professionale Commerciale) di Chiasso.

Venerdì pomeriggio un team event di una ditta ha occupato l'intera pista del ghiaccio e dimostrato che un sesto rink è necessario. Ringraziamo tutte le persone che questa settimana hanno provato e si sono confrontati con le difficoltà del primo impatto con questo sport. Ringraziamo anche tutti gli istruttori che in queste occasioni si sono messi a disposizione per insegnare.

Inoltre giovedì sera alcuni membri del CCC hanno presentato il curling al Panathlon di Como. Un articolo riassuntivo della serata è disponibile in allegato a questo articolo.

  • 20170310_163509
  • panathlon1
  • panathlon2

 

Tags:

 

Trasferta carnascialesca per due squadre del Curling Club Chiasso al 3° torneo internazionale di Bormio dal 3 al 5 marzo. Il tutto si è svolto nella locale halle di curling, un po’ particolare perché per motivi di spazio dispone di un solo rink. Speciale anche la forma di gioco visto il limitato numero di team presenti. Il torneo prevedeva una sfida tutti contro tutti in partite da sette end. Il sistema di punteggi non prevede il pareggio, quindi in caso di un risultato a pari punti la vittoria è assegnata alla squadra che si è aggiudicata più end.

Alla competizione ha partecipato il rodato Team Ladies+1 composto da Cristina Rizzi, Sabrina Romelli e Luca Romelli (skip). Come seconda squadra invece si è presentata una compagine (Team Stefi) un po’ speciale con Stefano Fiscalini, Gianluca Tescione, Mauro Frigerio e Stefania Pedrazzi alla sua prima esperienza come skip in un torneo ufficiale. Inizio con il botto per le squadre chiassesi che si sono confrontate già nella prima partita. Sfida combattuta fino all’ultimo end, iniziato con il team Ladies+1 in svantaggio di un punto ma con il vantaggio dell’ultimo sasso. La battaglia ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino agli ultimi due sassi. La situazione vedeva il Team Stefi con un sasso a punto, ma con una parte dei sassi scoperti. Lo skip ha tentato di piazzare un’ulteriore guardia a protezione dei sassi in casa, ma il risultato non è stato completamente raggiunto visto che restava uno spiraglio per un take out dell’avversario. Tiro tentato dallo skip +1 che però non ha centrato il suo obbiettivo a causa di alcuni centimetri di errore nel rilascio del sasso. Il mancato bersaglio ha consegnato la vittoria al Team Stefi con il risultato di 8 a 6.